L’intestino

Tutte le volte che il contenuto intestinale staziona in maniera scorretta (stipsi) o transita troppo rapidamente (diarrea) induce la produzione di sostanze tossiche che vengono assorbite en entrano in circolo- L’autointossicazione è una delle principali cause dell’insorgere di molte malattie croniche e degenerative. Il corpo umano metabolizza i nutrienti in vari e differenti modi, fra i prodotti intermedi e finali spesso ci sono sostanze altamente tossiche che possono indurre degenerazioni cellulari e necrosi.

E’ evidente quindi che la dieta e la composizione batterica della flora intestinale giocano un ruolo fondamentale.

La tossiemia intestinale è abitualmente accompagnata da sintomi quali: astenia, fatica cronica, disordini ormonali, disturbi circolatori, cefalee, dolori articolari e muscolari, asma, allergie, disordini immunitari, ecc…

Si rende quindi necessaria un’indagine approfondita della flora intestinale sia dal punto di vista chimico che micorbiologico.

 

Il Gut Screening

Il Gut Screening è un test che si esegue sulle feci ed analizza sia la parte digestiva che la parte infettiva. Il campione viene seguito per 8 giorni, durante i quali i campioni vengono sottoposti a diverse colture per identificare l’eventuale presenza di protozoi, elminti, funghi e batteri non autoctoni.

Identificato il problema si passa all’indicazione della terapia mediante (secondo il caso):

  • Antibiogramma: antibiotici di uso comune
  • Aromatogramma: test per l’utilizzo degli olii essenziali con potere germicida specifico
  • Antimicogramma: per l’identificazione degli antimicotici più idonei

L’esecuzione del test è indicato in tutti i casi di:

  • Patologie autoimmuni
  • Malattie infiammatorie
  • Dermatiti
  • Stanchezza cronica
  • Coliti croniche
  • Diarree
  • Colon irritabile
  • Cistiti ricorrenti
  • Allergie
  • Emicranie
  • Gatriti
  • Durante chemioterapie
  • Prevenzione

Mantenere l’equilibrio dell’ecosistema batterico nel tratto gastrointestinale significa contribuire efficacemente alla conservazione di un buono stato di salute generale.

 


Dottoressa Gabriella Lavalle

Home